homepage organi commissioni albo contatti normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
PRIMO PIANO
ELEZIONI Consiglio Ordine
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
CONVEGNO DARIO DEOTTO
MAP
PRIMA PAGINA
MEDIAZIONE CIVILE
FORMAZIONE SAF
COMMENTARIO
TARIFFA PROFESSIONALE
SEMINARIO
Seminario
Comunicazioni
Tutela della professione
PRIVACY POLICY
Privacy policy
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali link utili
La fattura incompleta non preclude la detrazione
P.Centore, N.Clerici e F.Jacobacci - II Sole 24 Ore - pag. 26
Se la fattura non descrive adeguatamente i beni ceduti o i servizi prestati, potrebbero emergere problemi sia in merito alla detraibilità dell’Iva, sia in ordine alla deduzione del costo. Con la Norma di comportamento n. 199 l’Aidc ricorda quale sia il contenuto obbligatorio della fattura e quali siano le conseguenze di una sua eventuale insufficienza. Con documenti accessori di qualsiasi forma o provenienza, è possibile dimostrare la sussistenza dei requisiti. Questo non preclude la detrazione in caso di fattura incompleta. Anche nel campo delle imposte dirette, per verificare la deducibilità di un costo nella determinazione del reddito imponibile, è possibile utilizzare ogni documento e mezzo di prova comunque disponibile. Ciò non toglie che la fattura conservi una grande importanza, non solo fiscale, ma anche amministrativa, contabile e civilistica. (Ved. anche Italia Oggi: 'Fatture incomplete, disco verde' – pag. 24)
| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia | codice fiscale: 91001040319 | site by metaping | admin |