homepage organi commissioni albo contatti normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
PRIMO PIANO
ELEZIONI Consiglio Ordine
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO ASTALEGALE
PRIMA PAGINA
MEDIAZIONE CIVILE
CORSO ENTI LOCALI
FORMAZIONE SAF
CORSO REVISORI LEGALI
TARIFFA PROFESSIONALE
COMMENTARIO
Comunicazioni
Tutela della professione
PRIVACY POLICY
Privacy policy
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali link utili
Integrativa in ordine sparso
Duilio Liburdi e Massimiliano Sironi - Italia Oggi - pag. 32
La giurisprudenza di legittimità va in ordine sparso sulle dichiarazioni integrative a favore del contribuente per la valutazione della differenza tra errore e volontà del contribuente stesso di rinunciare ad un vantaggio. Inoltre, laddove l’errore venga fatto valere a fronte di una maggiore pretesa erariale, il contenzioso non potrà essere la sede nella quale richiedere un rimborso sempre derivante dall’errore originario. Sono alcune questioni emerse in Cassazione in tema di dichiarazioni integrative a favore del contribuente successivamente alla modifica normativa apportata dal dl 193/2016 all’articolo 2 Dpr 322/98. Con la sentenza n. 5728/2018 la Corte ha affermato che la possibilità di correggere la dichiarazione in sede contenziosa deve limitarsi all’ipotesi in cui il contribuente deve contrastare una pretesa erariale che non si sarebbe verificata in caso di dichiarazione corretta. Tale limite preclude la possibilità, invece, di richiedere anche il rimborso di una imposta.
| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia ORARI SEGRETERIA: Lunedì/Martedì/Giovedì dalle 09.30 alle 12.00 Mercoledì/Venerdì chiuso | codice fiscale: 91001040319 | site by metaping | admin |