homepage organi commissioni albo contatti normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
PRIMO PIANO
ELEZIONI Consiglio Ordine
CHIUSURA SEGRETERIA
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO ASTALEGALE
PRIMA PAGINA
MEDIAZIONE CIVILE
CORSO ENTI LOCALI
FORMAZIONE SAF
CORSO REVISORI LEGALI
TARIFFA PROFESSIONALE
COMMENTARIO
Comunicazioni
Tutela della professione
PRIVACY POLICY
Privacy policy
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali link utili
Scudo fiscale non salva i soci
Valerio Stroppa - Italia Oggi - pag. 35
La Cassazione penale, con la sentenza n. 6354/2019, depositata ieri, ha affermato che lo scudo fiscale non salva il socio dell’azienda che ha evaso e gli ha restituito su un conto estero i proventi della frode. Il denaro rimpatriato dall’imprenditore come persona fisica, infatti, non rappresenta il profitto del reato, ma solo un vantaggio indiretto. Per trattandosi nei fatti dei medesimi fondi, la causa di non punibilità prevista dalla sanatoria non può essere invocata. Il caso analizzato vedeva protagonista un contribuente condannato per aver concorso al reato di dichiarazione fraudolenta di una società, compiuta portando in deduzione costi fittizi, cioè relativi a operazioni inesistenti.
| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia ORARI SEGRETERIA: Lunedì/Martedì/Giovedì dalle 09.30 alle 12.00 Mercoledì/Venerdì chiuso | codice fiscale: 91001040319 | site by metaping | admin |