homepage organi commissioni albo contatti normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
PRIMO PIANO
ELEZIONI Consiglio Ordine
CHIUSURA SEGRETERIA
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO ASTALEGALE
PRIMA PAGINA
MEDIAZIONE CIVILE
CORSO ENTI LOCALI
FORMAZIONE SAF
CORSO REVISORI LEGALI
TARIFFA PROFESSIONALE
COMMENTARIO
Comunicazioni
Tutela della professione
PRIVACY POLICY
Privacy policy
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali link utili
Sopravvenienza attiva dall’Irap nel bilancio 2020
Andrea Vasapolli - Il Sole 24 Ore - pag. 29
Il decreto Rilancio prevede che non è dovuto il versamento del saldo Irap relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019. Per le società che non hanno ancora approvato il bilancio si pone il problema se tale saldo deve essere accantonato nel bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 rilevando poi nel successivo esercizio 2020 una sopravvenienza attiva, ovvero se il saldo Irap, in quanto non dovuto, non deve essere stanziato nel bilancio dell’esercizio 2019. La previsione contenuta nel dl 34/2020 potrebbe essere letta come una disposizione che, con riferimento alla data di bilancio, con effetto retroattivo modifica i criteri di determinazione dell’imposta dovuta e, conseguentemente, potrebbe essere qualificata come un fatto successivo che deve essere recepito nei valori di bilancio. Dal che discenderebbe che nel bilancio dell’esercizio 2019 il costo relativo all’Irap dovrebbe essere esposto al netto del saldo non dovuto. La modifica normativa potrebbe essere considerata come un fatto successivo che comporta un aggiornamento della stima della fattispecie rappresentata dalla debenza dell’Irap. Tale interpretazione appare poco convincente.
| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia ORARI SEGRETERIA: Lunedì/Martedì/Giovedì dalle 09.30 alle 12.00 Mercoledì/Venerdì chiuso | codice fiscale: 91001040319 | site by metaping | admin |