homepage organi commissioni albo contatti normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
PRIMO PIANO
ELEZIONI Consiglio Ordine
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO
VIDEOCONFERENZA MAP
CONVEGNO ASTALEGALE
PRIMA PAGINA
MEDIAZIONE CIVILE
CORSO ENTI LOCALI
FORMAZIONE SAF
CORSO REVISORI LEGALI
TARIFFA PROFESSIONALE
COMMENTARIO
Comunicazioni
Tutela della professione
PRIVACY POLICY
Privacy policy
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali link utili
7 DICEMBRE 2018

Rottamazione-ter delle cartelle di pagamento dal 2000 al 30 settembre 2017: Pagamento delle residue somme dovute ai sensi dell'art. 1, commi 6 e 8, lettera b), numero 2), del D.L. 148/2017 (c.d. rottamazione-bis) scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 al fine di rientrare automaticamente nella definizione agevolata di cui all'art. 3, comma 21, del D.L. 119/2018
CHI:
Contribuenti che sono stati ammessi alla definizione agevolata dei carichi tributari affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 30 settembre 2017 ai sensi dell'art. 1, commi 6 e 8, lettera b), numero 2), del D.L. 148/2017 (c.d. rottamazione-bis) ma che non sono riusciti a saldare le rate in scadenza nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 e intendono regolarizzare aderendo alla definizione agevolata prevista dall'art. 3, comma 21, del D.L. 119/2018 (c.d. Rottamazione-ter)
COSA:
Pagamento delle residue somme dovute ai sensi dell'art. 1, commi 6 e 8, lettera b), numero 2), del D.L. 148/2017 (c.d. rottamazione-bis) scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 al fine di rientrare automaticamente nella definizione agevolata di cui all'art. 3, comma 21, del D.L. 119/2018
MODALITÀ:
Il pagamento delle somme dovute per la definizione può essere effettuato: a) mediante bollettini precompilati relativi alle rate scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 che l'agente delle riscossione aveva già inviato; b) presso gli sportelli dell'agente della riscossione


"Definizione agevolata delle controversie tributarie" aventi ad oggetto le somme iscritte a ruolo definibili ai sensi dell'art. 6, comma 7, del D.L. 119/2018
CHI:
Contribuenti che intendono avvalersi della “Definizione agevolata delle controversie tributarie” aventi ad oggetto le somme iscritte a ruolo definibili ai sensi dell'art. 1, comma 4, del D.L. 148/2017 (c.d. rottamazione-bis) prevista dall'art. 6, comma 7, del D.L. 119/2018
COSA:
Pagamento delle residue somme dovute ai sensi dell'art. 3, comma 21, del D.L. 119/2017 (vale a dire delle somme dovute ai sensi dell'art. 1, commi 6 e 8, lettera b), numero 2), del D.L. 148/2017 che disciplina la c.d. rottamazione-bis) scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 al fine di aderire alla definizione agevolata prevista dall'art. 6, comma 7, del D.L. 119/2018
MODALITÀ:
Il pagamento delle somme dovute per la definizione può essere effettuato: a) mediante bollettini precompilati relativi alle rate scadute nei mesi di luglio, settembre e ottobre 2018 che l'agente delle riscossione aveva già inviato; b) presso gli sportelli dell'agente della riscossione



| copyright Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia ORARI SEGRETERIA: Lunedì/Martedì/Giovedì dalle 09.30 alle 12.00 Mercoledì/Venerdì chiuso | codice fiscale: 91001040319 | site by metaping | admin |